giovedì 18 novembre 2010

GIORNATA INTERNAZIONE DELL'UOMO


Oggi, il 19 novembre, è la giornata internazionale dell'uomo.

Cosa potrei mai dire sull'uomo io, che sono cresciuta credendo nell’esistenza dell’uomo megaestupendamentemeraviglioso. Che fossi principe, che fossi azzurro, pur che fossi uomo… Ero sicura che lo avrei trovato! Tanto una brava ragazza DEVE finire cosi.

Qualle donna non ha mai creduto di possedere super poteri, a guidarci verso la materializzazione dei propri sogni cenerentoliani?

Siamo ricche di speranze noi donne…

Poi arriva l'uomo, arrivano i figli, il mutuo… Si fanno i conti con la fede nel prescelto… Col barcollamento della fede all'evidenza che aver modo di pensare alla lista della spesa durante il sesso non è cosa buona.

Molte donne sono convinte che la bravura femminile

stia nel tacere sulle cose che possono far vacillare la fede dell'uomo in se stesso.

Molti uomini ( i deboli) ci tengono che la propria donna alimenti in loro il mito di essere principi, anche quando non lo sono e noi donne siamo bravissime a fare finta che vada tutto bene e anche di fantomatici orgasmi (che ancora sto cercando di capire come si fa), tutto può essere utile per non rischiare di annegare nel mare delle nostre aspettative. Tutto pur di evitare che il poco principesco e gongolante rospetto si dia al bungabunganesimo o alla ricerca di chi le veneri il fallo (anche dietro compenso) come prova testosteronica dello scopo ergo sono.

Non è che a credere di più nella favola sia l'uomo a cui serve vedersi sempre, comunquee possentemente principe azzurro?

Quanto a me, sono ancora abbastanza stupida da credere nell'esistenza dell'uomo megaestupendamentemeraviglioso.

Col passare degli anni credo più me stessa, che nella idealizzazione della'altro.

Ci serve essere la persona giusta per noi stessi e soltanto allora, potremmo attrarre chi fa per noi, scansando in allegria i ranocchi ricercatori di ruoli principeschi.

Agli uomini auguro una vita felice, senza finzioni principesche perché non ne possiamo più... Non è che lo stesso vale per voi?
Buona vitta a tutti.

2 commenti:

Perline e bottoni ha detto...

Ma bentornata nel blog! Mi mancavi. Ti dirò che io,dopo una vita travagliata con quello che si è rivelato un omuncolo, rinuncerò alla mia libertà solo per chi è meglio di me. E ho detto tutto :)

Mary Valeriano ha detto...

Perline!
Bello vedere le tue parole qui.
Comunque bisogna cercare sempre il meglio e nient'altro che il meglio.